Il Metodo Butterfly

Basato su prove e validazioni scientifiche

Ci sono 46 muscoli (23 su ciascun lato) che collegano la testa al collo e il collo-testa alla cintura scapolare e alla parte superiore della colonna vertebrale. Guidati dal sistema nervoso centrale e periferico, questi muscoli lavorano insieme in armonia per assicurare movimenti coordinati del collo. Il metodo Butterfly rileva anomalie nei ritmi di diversi movimenti del collo – identifica una coordinazione scorretta che mette a dura prova il collo e la colonna vertebrale provocando dolore cronico.

Al paziente viene chiesto di tracciare protocolli di movimento progressivamente sempre più difficili.
L'estensione dei movimenti può essere ridotta o aumentata, determinando una gamma di movimenti più ridotti o più ampi.
La velocità, il quadrante e le dimensioni del butterfly possono essere modificati, offrendo più variabili per valutare i movimenti e le prestazioni.

Il metodo Butterfly è brevettato in Europa, Australia e Stati Uniti ed è in attesa di approvazione in Canada. Le soluzioni NeckCare sono state validate clinicamente dopo più di 15 anni di studi e di ricerca scientifica, con oltre 1.000 pazienti coinvolti, condotti in centri di ricerca come l’Università dell’Islanda, l’Università di Reykjavik e l’Università del Queensland. I ricercatori NeckCare hanno pubblicato più di 20 articoli su riviste scientifiche con peer review in riferimento ai dati raccolti dal test Butterfly che spiegano e supportano i progressi per quanto riguarda la valutazione e il trattamento del dolore al collo. Attualmente sono in corso ricerche presso l’Università di Newcastle, in Australia; e presso il Dipartimento di Scienze della salute, Lulea University of Technology, Lulea, Svezia.

 

Roadmap Tecnologica

NeckCare è progettato per consentire nuovi e migliori metodi e strumenti diagnostici e riabilitativi, che mantengono, ripristinano e migliorano la forza fisica, la cognizione e la mobilità con risultati ottimali. NeckCare sviluppa prodotti per la riabilitazione che aiutano le persone a ottenere una maggiore indipendenza dopo disturbi o lesioni cervicali.

NeckCare produce strumenti di riabilitazione sia per i disturbi muscolo-scheletrici che per la riabilitazione neurale.

NeckCare ha perfezionato le terapie dei pazienti neurologici sviluppando dispositivi diagnostici e riabilitativi che aumentano il successo delle terapie stesse permettendo di supportare medici, terapisti e pazienti nel loro lavoro quotidiano.

Neck Trainer

NeckTrainer (protocollo funzionante) consente di lavorare sulla resistenza cervicale e di allenare la forza nelle sessioni cliniche durante le quali il paziente si interfaccia con il web-service NeckSmart. I pazienti possono interagire con i servizi NeckSmart presso la clinica, a casa propria oppure nel luogo di lavoro.

Neck Stabilizer

Il NeckStabilizer (protocollo funzionante) è un dispositivo mobile diagnostico e riabilitativo wireless che visualizza i dati clinici e operativi su un touchscreen ad alta definizione. Il NeckStabilizer interagisce con i web-service NeckSmart e fornisce importanti dati diagnostici di potenziali lesioni alla colonna cervicale aiutando direttamente nel processo di riabilitazione presso la clinica sanitaria o dovunque il paziente preferisca.

NeckClassifier

 

Il NeckClassifier è uno strumento diagnostico di intelligenza artificiale basato su cloud che consente il rilevamento di movimenti esagerati del collo.
Il classificatore si basa su dati multidimensionali e su una gamma di algoritmi messi assieme attraverso l’uso delle reti neurali. Questo moderno classificatore all’avanguardia consente il rilevamento di movimenti esagerati relativi a lesioni cervicali causate da un brusco movimento a strappo della testa che consente la classificazione delle persone in relazione ai sintomi correlati ai disturbi da colpo di frusta (WAD).
L’output diagnostico NeckClassifier è presentato in report oggettivi e di facile utilizzo.

Applicazione delle tecnologie e dei brevetti

La piattaforma NeckSmart consente la diagnostica di movimenti di tutte le altre articolazioni e parti del corpo. Gli stessi principi dei modelli costruiti sulla base dei movimenti del collo e della testa possono essere applicati a tutte le altre articolazioni del corpo come la spalla, il gomito o il polso.

L’estensione della tecnologia brevettata a tutte le altre parti del corpo riflette chiaramente le potenzialità e le capacità future dell’azienda.